Capire il sonno dei bambini e i relativi cicli del sonno

Il sonno dei bambini è diverso da quello degli adulti, quindi imparare i cicli del sonno può contribuire a dare un senso ai ritmi sonno-veglia, e aiutarti a gettare le basi per un sonno salutare.
Scritto da: Genevieve Titov, Esperta del sonno dei neonati, Sleep Angel
Rivisto da: Dr Jonny Taitz, Pediatra specializzato FRACP
Quando le persone dicono: ""Ho dormito come un bambino"", generalmente vogliono dire che hanno dormito davvero bene, in maniera piuttosto profonda e tranquilla fino al mattino. Se lo chiedete a qualsiasi genitore con un neonato, vi risponderà che in realtà è l'esatto contrario del modo in cui dormono i bambini. Quindi, se i bambini non dormono come ""un bambino"", allora com'è realmente il loro ritmo del sonno?

Ogni bambino è diverso, tuttavia esiste una scienza comune alla base del sonno dei neonati. Capire cosa succede quando il bambino dorme può aiutare a comprendere cosa puoi fare per aiutarlo durante i sonnellini diurni e notturni. Potrebbe persino aiutarti a gestire il tuo sonno, che viene stravolto dal piccolino.

La prima cosa da osservare è la differenza tra il sonno dei bambini e quello degli adulti. Che tu sia un gran dormiglione, oppure una persona che trascorre la notte a far festa, la realtà è che i cicli del sonno del bambino sono diversi dai tuoi. Durante la crescita, il sonno si svilupperà e quando avranno raggiunto l'età scolare, i loro cicli del sonno saranno più simili a quelli degli adulti.

I cicli del sonno dei neonati

Nelle prima settimane dopo la nascita, i bambini dormono per gran parte del giorno e della notte, molti bambini dormono fino a 14 - 20 ore al giorno. Sebbene ciò possa sembrare fantastico per una mamma e un papà privati di numerose ore di sonno, è essenziale capire che il bambino non dormirà per tutte queste ore di seguito. Il sonnellino dei neonati è solitamente scandito da brevi sequenze di 2 - 3 ore durante il giorno e la notte.

Ciò rende i genitori molto stanchi, ma le motivazioni possono essere spiegate con la scienza.

Quando i bambini nascono, non conoscono la differenza tra il giorno e la notte. Hanno trascorso mesi nell'utero, restando al buio e al caldo, passando dall'essere svegli e addormentati, beatamente inconsapevoli dei ritmi di giorno e notte. Quando finalmente vengono messi al mondo, l'orologio del loro piccolo corpicino ha bisogno di stabilirsi e, fin quando non succederà, possono fare confusione tra il giorno e la notte.

Dopodiché, è importante osservare anche le dimensioni della pancia. È difficile da immaginare, ma il giorno in cui hai dato alla luce il tuo bambino, lo il suo stomaco ha le dimensioni di una biglia (piccola!) e dopo 10 giorni raggiunge le dimensioni di una pallina da golf. Queste piccole pance non riescono a contenere molto cibo, quindi i bambini hanno bisogno di mangiare con una frequenza piuttosto elevata. Il ciclo ripetitivo, che consiste nel svegliarsi e mangiare tutto il giorno, aiuta a garantire che ricevono il nutrimento necessario per favorire la crescita e lo sviluppo. (Ricorda: per assicurare che la crescita del tuo bambino segua un ritmo sano, è importante presentarsi alle visite mediche programmate con il medico di base, l'infermiere pediatrico o il pediatra.)

Stai sicuro che questa fase non durerà per sempre! Mentre il bambino cresce (solitamente tra le 6 e le 8 settimane), inizierà a distinguere la notte dal giorno, probabilmente inizierà a svegliarsi meno spesso e riusciranno a dormire più a lungo di notte.

I cicli del sonno e le tipologie di sonno dei bambini

I bambini si svegliano durante la notte a causa dei loro cicli del sonno. Scoprendo ulteriori dettagli su questi cicli (promettiamo che non sono complessi), riuscirai ad avere una migliore comprensione di ciò che succede mentre il bambino dorme, e del motivo per cui potrebbero svegliarsi spesso.

Neonati, infanti, adolescenti, adulti, tutti noi abbiamo dei cicli del sonno. Durante la notte, il nostro sonno è costituito da diversi cicli, che a loro volta sono caratterizzati da fasi e tipologie di sonno differenti.

Ci sono 2 tipologie di sonno:
- Sonno REM (movimenti oculari rapidi), nota anche come sonno attivo
- Sonno Non-REM, anche noto come sonno profondo o tranquillo

Il sonno non-REM è costituito da quattro fasi, mentre il sonno REM prevede una sola fase.

Passare senza difficoltà, per diverse volte, da un ciclo del sonno all'altro e da una fase del sonno all'altra è essenziale per avere davvero un riposo di alta qualità.

I neonati a termine hanno generalmente dei cicli del sonno che durano 40 minuti. Ciò significa che ogni 40 minuti durante i quali il bambino dorme, passa dal sonno profondo a quello leggero e, se lo osservi molto attentamente (o lo tieni in braccio!), potresti riuscire a notare queste fasi del sonno più leggero e più profondo attraverso i suoi movimenti.

I bambini piccoli sono molto rumorosi, quando sono nella fase REM, perché non hanno la stessa paralisi del sonno REM degli adulti. Durante il sonno REM attivo e più leggero, noterai che il bambino potrebbe iniziare a muoversi; le palpebre saranno tremolanti, mentre le dite di mani e piedi si contorcono, potrebbero aprire e chiudere gli occhi e la bocca e scalciare le gambe. I bambini più grandi potrebbero persino ridere e ""fare pratica"" con le capacità motorie, come ad esempio girarsi, dondolarsi e persino sedersi. Solitamente, i bambini possono svegliarsi più facilmente durante questa fase del sonno più leggero, quindi, è essenziale garantire che il bambino dorma in un ambiente ideale.

Durante la fase del sonno REM, tranquillo e profondo, i neonati restano fermi. La respirazione è profonda e regolare. In questa fase, i bambini possono essere in grado di dormire anche in un ambiente più rumoroso, o comunque si svegliano meno facilmente.

Generalmente, i neonati attraversano 5 diverse fasi del sonno durante un solo ciclo:
Fase 1: È la fase della sonnolenza mentre il bambino cerca di addormentarsi.
Fase 2: Sonno REM. In questa fase, c'è il picco dell'attività cerebrale. Potresti vedere le palpebre del bambino che tremano, gli occhi si muovono sotto le palpebre chiuse, il viso si contrae, inoltre, potrebbero anche scalciare e aprire e chiudere gli occhi.
Fase 3: È la fase del sonno leggero, in cui la respirazione diventa più regolare e il sonno diventa meno attivo.
Fasi 4 e 5: La fase del sonno non-REM, dove la respirazione è profonda e regolare, è più probabile che il bambino riesca a dormire nonostante il rumore.

Capire queste diverse fasi del sonno può essere davvero utile, quando si gettano le 4 basi del sonno salutare, e sostieni il tuo bambino per aiutarlo a dormire meglio e più a lungo.

Può essere facile confondere le fasi del sonno più leggere, credendo che il bambino sia sveglio a causa dei suoi movimenti, dei suoni e degli occhi che si aprono e si chiudono. Se vai a controllarlo troppo presto, potresti svegliarlo accidentalmente nel bel mezzo di un ciclo del sonno o tra un ciclo e l'altro. Prendere in considerazione la fase del sonno in cui si trova il bambino, quando lo senti agitarsi la prima volta, può impedirti che tu corra verso di lui. Se aspettai un po', gli concederai il tempo di passare attraverso tutte le fasi del sonno di ciascun ciclo, inoltre lo aiuterai a incominciare a imparare a rilassarsi in autonomia e a collegare i suoi cicli del sonno, di conseguenza riuscirà a dormire meglio e più a lungo.

Capire le differenze delle fasi del sonno può anche aiutarti a pianificare le attività più silenziose o più rumorose della giornata, soprattutto quando hai un bambino più grande a casa e non vuoi destreggiarti tra il sonnellino del neonato e quello del bambino più grande. Se conosci i cicli del sonno del bambino, allora puoi sapere quando si svegliano più facilmente rispetto ai momenti in cui sono immersi in un sonno profondo.

Quanto durano i cicli del sonno dei bambini?

I cicli del sonno dei bambini variano in base alla crescita. Nei primi giorni di vita del bambino, il ciclo del sonno dura circa 40 minuti ed è equamente diviso tra il sonno leggero e quello profondo. Con la crescita, i nostri cicli del sonno diventano più lunghi e il tempo che trascorriamo nella fase del sonno più leggera diminuisce. Quindi, quando saremo adulti, trascorreremo circa il 20-25% della notte nella fase del sonno leggero (rispetto al 50% dei bambini) e i nostri cicli del sonno dureranno circa 90-120 minuti (rispetto ai 40 minuti dei neonati).
Con l'aumentare della durata dei cicli del sonno dei bambini, riescono a diminuire anche il numero di sonnellini (poiché riescono a restare svegli per periodi di tempo più lunghi). 


Dopo la fase dei neonati, cambia il modo in cui ci addormentiamo e passiamo tra le diverse fasi. Invece di passare prima alla fase del sonno REM più leggero e poi al sonno più profondo, passiamo prima attraverso 4 fasi del sonno non-REM, poi ritorniamo alla fase del sonno più leggero.

Con la crescita e lo sviluppo, i cicli del sonno del tuo bambino cambieranno, quindi potrebbe succedere lo stesso alla tua routine notturna. Per le prime 6-8 settimane, potresti sentirti sopraffatto poiché sembra che il bambino abbia sempre bisogno di te per mangiare ed essere cambiato, ma tutto ciò è assolutamente normale e non durerà per sempre. Non appena il tuo bambino inizierà a capire la differenza tra la notte e il giorno, la pancia crescerà e tu inizierai a gettare le basi per il sonno salutare, potrai goderti più ore di sonno durante la notte, ciò significa che le mamme e i papà stanchi riusciranno a dormire di più.

Mentre cerchi di trovare la tua strada nel mondo delle fasi del sonno dei bambini e delle notti insonni, prova a ricordare alcune curiosità sui cicli del sonno e sulle fasi del sonno che attraversano. Potrebbe aiutarti a capire quando il bambino avrà bisogno di te e che tipo di supporto potresti offrirgli.

Un grande proverbio sull'essere genitori recita: ""le notti sono lunghe, ma gli anni sono corti"". Quando sei sveglio alle 4 del mattino per quella che sembra la 27° notte di fila provando a far riaddormentare il bambino, potrebbe sembrare che questi giorni dureranno per sempre. Potresti sentirti esausto e ""oh sono così stanco"", ma puoi avere fiducia nel fatto che tutto ciò non durerà per sempre. Le notti di sonno interrotto finiranno prima o poi e tutta la tua famiglia riuscirà nuovamente a dormire bene la notte. Fai un respiro profondo e prova a goderti questi momenti quanto più possibile, andrà tutto bene.